Come i social network possono aiutare l’azienda ad aumentare la visibilità

Se un buon sito web è un biglietto da visita per potenziali clienti, si può dire che i social media assumano il ruolo di vetrina dell’azienda, essendosi rivelati uno dei fattori che più influenzano le opinioni dei consumatori al momento dell’acquisto di un prodotto. Secondo un sondaggio dell’azienda australiana Fedelta, il 92% della gente che fa shopping online si fida di più delle informazioni che trova in rete, piuttosto che quelle date da un commesso in un normale negozio. Senza contare le recensioni date da altri utenti, un altro degli elementi condizionanti il consumatore al momento dell’acquisto.

Sono quindi molteplici le opportunità che l’azienda può sfruttare, prima fra tutte l’offerta di un servizio clienti che offre risposte più veloci alle domande degli utenti. Con la diffusione del social media marketing, i cui obbiettivi includono la cura dell’immagine dell’azienda e la pubblicità del prodotto o servizio offerto, è inoltre più probabile che la visibilità dell’azienda aumenti di molto. Non bisogna comunque dimenticarsi che sui social network non è sufficiente che l’azienda “esista”, ma deve anche saper comunicare con un linguaggio dinamico e adatto alle classi a cui è destinato il prodotto. I social network sono basati sulla comunicazione, è fondamentale per ottenere successi nelle vendite.

A questo punto è spontaneo chiedersi quali siano i migliori social media per aumentare la visibilità dell’azienda. Questa non è una domanda facile a cui trovare risposta, dato che ogni social network offre caratteristiche specifiche e aiuta l’azienda a raggiungere scopi specifici: LinkedIn è sicuramente fondamentale per fare comunicazione B2B e job recruiting, Twitter è molto utile per il servizio di social customer care, Facebook è la piattaforma migliore per identificare la clientela e creare così efficaci campagne pubblicitarie. È fondamentale quindi identificare fin da subito gli obbiettivi di business, per identificare il target adeguato.

 

Emma Benedetti

Associato Area Comunicazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *