GUERRA PER RIPORTARE L'UOMO SULLA LUNA

Mask e bezos
in rivalità per riportare l'uomo sulla luna

I prossimi astronauti a sbarcare sulla luna impiegheranno tecnologia firmata Space X, l’azienda spaziale di Elon Musk.

La NASA ha infatti deciso di affidare all’impresa 2,9 miliardi di dollari per lo sviluppo dei lander lunari che verranno utilizzati nella parte conclusiva – orbita e allunaggio – del programma Artemis, che punta a riportare l’uomo sulla luna entro il 2024.
Lo sbarco avverrebbe a distanza di ben 52 anni da Apollo 17, l’ultima missione a portare un essere umano sulla superficie lunare. Per la NASA il programma Artemis rappresenta, in realtà, il test ideale per mettere alla prova gli strumenti che dovrebbero contribuire anche allo sbarco del primo uomo su Marte.

 

L’idea messa in campo da Space X è Starship, un’enorme astronave in grado di essere riutilizzata, e quindi gestita con sforzi economici decisamente ridotti. Questa dovrebbe essere trasportata verso la Luna separatamente da Orion, una capsula che ospiterebbe gli astronauti e che verrebbe agganciata da Starship per atterrare sul suolo lunare. Ogni lancio di Orion costerebbe alla NASA un miliardo di dollari, quindi l’agenzia punta ad abbattere i costi tramite il lander durevole di Elon Musk.

Space X ha così battuto la concorrenza di Blue Origin, l’azienda spaziale di Jeff Bezos, ottenendo la vittoria in esclusiva del bando contro ogni pronostico: solitamente la NASA incarica due aziende in contemporanea per stimolare la concorrenza, ma a quanto pare a causa della scarsità di risorse finanziarie ha dovuto optare per un approccio diverso.

Blue Origin ha presentato ufficialmente ricorso al Government Accountability Office, e il CEO Bob Smith ha pubblicamente manifestato una certa delusione per il trattamento subito, sia in fase di contrattazione che di valutazione della proposta: «Non abbiamo avuto la possibilità di fare cambiamenti e revisioni ed è totalmente ingiusto», ha dichiarato.

Musk contro Bezos: è l’inizio di una nuova corsa allo spazio?